Chisinau-Kishinev
Agenzia Turistica Italiana Goeast-Gowest, Chisinau - Tel. 00373-22-226962 , Cell. 00373-79679434

email: info@chisinau-kishinev.com

© 2013 - 2019 chisinau-kishinev.com

All right reserved

  • White Facebook Icon
  • Twitter Clean
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Google+ Icona

La città di Iasi e i monasteri della Bucovina

[Escurs. della durata di 2 gg. con overnight a Gura Humorului - Hotel Best Western**** o equivalente]

Primo giorno:
Ore 08:00 Incontro con l'accompagnatore e partenza con minibus "deluxe" per Iasi passando per la frontiera di Sculeni
Ore 11:00 Arrivo a Iasi e visita della città con soste particolari alla Chiesa dei Tre Gerarchi, il monumento più celebre della città, capolavoro dell'arte religiosa matura della Moldavia, ed alla Chiesa Golia, uno dei monumenti di maggior interesse della regione
Ore 13:30 Pranzo in un ristorante della città, al termine partenza per la regione della Bucovina
Ore 16:00 Visita al Monastero di Humor ed alla Chiesa di Voronet, detta "il gioiello della Bucovina" ed anche "la Cappella Sistina d'Oriente". In serata si raggiunge Gura Humorului. Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

Secondo giorno: prima colazione in hotel
Ore 09:00 Partenza per intera giornata di completamento della visita ai Monasteri della Bucovina, forse l'itinerario più interessante della Romania, certamente il più importante per l'arte. La Bucovina conobbe la sua epoca d'oro sotto i regni di Stefano il Grande e di Petru Rares dal 1457 al 1546, i primi difensori della Cristianità contro i Musulmani. Visita al Monastero Moldovita, chiamato "foglio di pergamena immerso nell'azzurro", al Monastero Sucevita, il "gioiello verde", deposto tra dolci colline e praterie, cinto da mura, il meglio conservato della Romania. Seconda colazione in corso di escursione nei pressi del Monastero di Sucevita. Visita alla fabbrica artigianale della ceramica e terracotta di Marginea. Proseguimento al Monastero di Putna, fondato per la propria sepoltura da Stefano il Grande nel 1466.
Ore 18:00 circa Partenza per il ritorno a Chisinau previsto per le ore 23:00.

Iasi capoluogo del distretto omonimo e capitale della regione della Moldavia (o Moldova) rumena, ma storicamente anche di tutta quanta quella parte di Moldavia che oggi non è più territorio appartenente allo stato rumeno. Con i suoi 317.812 abitanti rappresenta, dopo Bucarest, il secondo comune più popoloso della nazione. È stata capitale del Principato di Moldavia da quando nel 1565 il principe Alexandru Lapusneanu la spostò qui da Suceava. In seguito tra il 1859 e il 1862 assieme a Bucarest rappresentava le capitali dei Principati Uniti di Moldavia e Valacchia che fu la base poi dello stato moderno di Romania riconosciuto nel 1862 con la capitale stabilita a Bucarest. Durante i secoli la città di Iasi è stata più volte incendiata: nel 1513 dai Tartari, nel 1538 dagli Ottomani, nel 1686 dalle truppe dell'Impero russo mentre nel 1734 è stata colpita dalla peste. Durante il periodo della Prima guerra mondiale tornò ad essere nuovamente la capitale del paese che il 6 dicembre 1916 aveva subito l'occupazione della Valacchia da parte degli Imperi centrali e, una volta liberata Bucarest nel Novembre del 1918, la capitale fu di nuovo e definitivamente trasferita. Nel Maggio del 1944 Iasi fu teatro di feroci battaglie tra i rumeni, appoggiati dalla Germania nazista, contro l'Armata Rossa Sovietica che stava avanzando. Nella battaglia di Targu Frumos, nelle vicinanze di Iasi, l'unità d'elite nazista Panzergrenadier ottenne una vittoria importante che comunque non scongiurò la capitolazione della città lo stesso anno. Negli anni del dopoguerra le sorti della città furono le stesse della Romania, anche se nella rivoluzione del 1989 tra le grandi città del paese fu la meno coinvolta.
Monastero Humor Posizione: villaggio di Humor, distante 5 km da Gura Humorului, Suceava.
Il monastero di Humor è stato costruito nel 1530 dal cancelliere Teodor Bubuiog. Nel 1535 la pittura murala è stata realizzata da Toma da Suceava, un pittore famoso in quel tempo, ed ha come motivo centrale l'Assedio di Costantinopoli. Dominante è il colore rosso-mattone. Nel 1641 il Reggente Vasile Lupu ha aggiunto la cella campanaria. Il Monastero Humor ospita una collezione importante d'icone che risalgono al sedicesimo secolo.

 

Monastero Voronet Posizione: località di Voronet, distante 38 km da Suceava.
Il monastero è stato costruito soltanto in 3 mesi e 3 settimane nel 1488, dal reggente Stefano il Grande. Nel 1547, sotto il controllo del metropolita Grigore Rosca, è stato aggiunto il portico. La pittura interna è stata realizzata fra il 1535 e il 1543, ma la fama internazionale del monastero è dovuta alla pittura esterna realizzata nel 1547. Voronet è considerato come "la Cappella Sistina dell'est" ciò è dovuto ai magnifici affreschi, particolarmente quelli sulla parete occidentale, dove è rappresentato Il Giudizio Universale. "L'azzurro di Voronet" è stato aggiunto al lessico del mondo dell'arte accanto ai colori come "colore rosso Tiziano" di Rubens e "Verde Veronese". La torre campanaria ha due campane che sono state donate al monastero da Stefano il Grande, e quando vengono suonate esse sembrano chiamare il nome del fondatore.
Monastero Putna Posizione: villaggio di Putna, distante 72 chilometri da Suceava. Il monastero di Putna fu il primo monastero costruito dal reggente Stefano il Grande. La costruzione è avvenuta fra il 1466 e il 1469. Nel 1481 il monastero è stato fortificato (sono state aggiunte le mura di difesa e la Torretta del Cancello). Nel 1484 è stato danneggiato da un incendio ma nel 1498 Stefano il Grande ha finanziato il ripristino. Distrutta durante l'assalto nel 1653, la chiesa del monastero è stata ricostruita fra il 1654 e il 1662 durante la reggenza di Vasile Lupu, Gheorghe Stefano ed Eustratie Dabija. L'unica costruzione rimasta del periodo di Stefano il Grande è la Torre degli Scambi. La chiesa ospita la tomba di Stefano il Grande, quelle delle sue due mogli: Maria Voichita e Maria de Mangop ed anche quelle dei suoi discendenti fino a Petru Rares. L'icona portata da Costantinopoli da Maria de Mangop è considerata miracolosa. Il museo del monastero ha una collezione ampia di manoscritti e libri religiosi, icone ed oggetti religiosi.
Monastero Moldovita Posizione: villaggio di Vatra Moldovitei, nell'area di Campulung Moldovenesc.
Il monastero di Moldovita è stato costruito fra 1402 e il 1410 da Alessandro il Buono. All'inizio del sedicesimo secolo il monastero è crollato a causa di uno smottamento. Nel 1532 il reggente Petru Rares ha costruito un nuovo monastero a una distanza di 500m più a sud di quello vecchio. Il Reggente lo ha fatto circondare con torrette e forti mura di protezione. La pittura esterna è stata realizzata nel 1537 da Toma da Suceava. Sulla parete sud possiamo ammirare L'Assedio di Costantinopoli, l'Albero di Gesù, un gruppo di alcuni famosi filosofi antichi.
Monastero Sucevita Posizione: villaggio di Sucevita, distante 49 chilometri da Suceava.
Il monastero di Sucevita è stato fondato da Gheoghe Movila, vescovo di Moldavia fra il 1581 e il 1584. Più tardi, suo fratello, Ieremia Movila ha fortificato il monastero aggiungendo le mura di difesa e le torrette. Gli affreschi sono stati realizzati da due pittori, Ioan e Sofronie fra il 1595 e il 1596. La pittura esterna ha come colore dominante il verde scuro. Sulla parete a nord è descritta la Scala delle Virtù, che simbolizza la lotta fra il bene e il male; sulla parete sud compare l'Albero della Vita. Il monastero di Sucevita è il luogo di sepoltura della famiglia di Movila. Il museo del monastero è di grande valore ed espone tra l'altro, alcuni ricami realizzati con fili d'oro e d'argento, fili di seta e perle che risalgono al quindicesimo o sedicesimo secolo. I più importanti sono i ritratti di Ieremia e di Simion Movila e un epitaffio ricamato con perle.

Orario dell'escursione:Ogni giorno con partenza alle ore 08,00 dal nostro ufficio di Chisinau.
Numero partecipanti
--   1   --
--   2   --
--   3   --
--   4   --
da 5 a 6
da 7 a 15
Pranzo e Cena
inclusi
inclusi
inclusi
inclusi
inclusi
inclusi
Prezzo a persona
€  385,00
€  255,00
€  233,00
€  222,00
€  200,00
€  189,00
Per prenotazioni telefoniche (o per contatti Whatsapp - Viber) potete contattare il numero 00373-79679434.